L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.


Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.


È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.



"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conseguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).























martedì 1 dicembre 2009

“Sono disposta a vendere una delle mie ville per disporre dei fondi necessari a impedire il successo delle liste avversarie da quella di Portobello

“Sono disposta a vendere una delle mie  ville per disporre dei fondi necessari a impedire il successo delle liste avversarie da quella di Portobello



Al Comando dei carabinieri di Isola delle Femmine

RELAZIONE INFORMATIVA

Il 25 giugno scorso, durante la seduta di insediamento del nuovo Consiglio Comunale di Isola delle Femmine, abbiamo ritenuto opportuno – doveroso diremmo – abbandonare l’aula, rilasciando una dichiarazione in cui abbiamo sottolineato come il risultato elettorale del 6 e 7 giugno sia stato falsato dai provvedimenti amministrativi adottati dalla Giunta Portobello alla vigilia delle elezioni e da una mercificazione del consenso resa evidente dagli atti e dagli eventi immediatamente successivi al voto.
Perché risulti chiara la nostra memoria illustrativa di quanto accaduto nella vita amministrativa e sociale di Isola delle Femmine nel 2009, abbiamo proceduto ad una suddivisione tematica delle fattispecie, provvedendo ad una indicazione del sostrato documentale che le accompagna.
In particolare nei mesi antecedenti le elezioni amministrative, sono stati adottati numerosi provvedimenti – curati dall’Amministrazione Portobello e dal gruppo consiliare Isola per Tutti, poi Progetto Isola – afferenti il settore tecnico-urbanistico, che hanno destato la nostra attenzione e suscitato più d’una perplessità.
a) In data 10/03/09 il Consiglio Comunale di Isola delle Femmine è stato chiamato ad esaminare una proposta di delibera con la quale veniva chiesta una variante all’art 11 delle norme tecniche di attuazione del PRG, a seguito di formale richiesta delle signore COSTANZO MARIA – LUCIDO ANTONELLA – BRUNO MARIA. In breve, essendo l’istanza incompatibile con lo strumento urbanistico adottato, in quanto l’opera (collocazione n. 3 chioschi all’interno della Villa Comunale di via Piano levante) ricadeva in zona A, sarebbe stata necessaria una modifica delle norme di attuazione del PRG da parte del Consiglio Comunale, per stipulare quindi una convenzione con la società costituita dalle tre donne sopra citate. In Consiglio, la signora RISO ROSARIA del gruppo Portobello non soltanto evidenziava come l’iniziativa avrebbe favorito lo sviluppo turistico del paese, ma chiariva altresì che il progetto avrebbe garantito una gestione dell’igiene dell’intero giardino pubblico certamente efficiente perché in mano a privati e la stessa Riso Rosaria giungeva persino a sottolineare come le donne dimostrassero un certo coraggio e fossero disponibili a realizzare un’attività che in ultima analisi rappresentava un vantaggio per l’intera collettività. I consiglieri del gruppo Portobello votavano quindi in senso favorevole alla proposta, per quanto la stessa fosse respinta per il voto contrario dei gruppi Insieme e Isola Democratica. La vicenda acquista un rilievo assoluto in considerazione del fatto che le socie suddette risultano rispettivamente la cognata dell’attuale assessore MARCELLO CUTINO, la cognata dell’attuale consigliere comunale di maggioranza CARDINALE ENRICO e la moglie dell’attuale vicesindaco PALAZZOTTO SALVATORE. Inoltre, progettista dell'opera è il geometra DIONISI VINCENZO, attuale vicepresidente del consiglio comunale.
b) In data 30/04/09 – in piena campagna elettorale – sono stati disposti interventi di manutenzione alla rete idrica e a quella elettrica presso Passaggio del Levriero – lottizzazione Calliope – e a Passaggio delle Ginestre – su cui insistono beni immobili di proprietà della famiglia POMIERO. Al di là della tempistica sicuramente equivoca dell’intervento – vedasi a proposito della problematica connessa alle opere di urbanizzazione della zona – stupisce come l’ordine di servizio alla ditta incaricata dei lavori sia partito non dai vertici dell’UTC, ma direttamente dal sindaco Portobello, con atto recante la sua firma – e solo la sua.
c) In data 14/05/09 sono state rilasciate due concessioni edilizie in favore delle famiglie POMIERO e VASSALLO, quest’ultima in sanatoria. La prima concessione in particolare (la n. 13) è rilasciata alla “SORELLE POMIERO S.n.c. DI POMIERO MARIA GRAZIE” – la società della famiglia dello zio e sostenitore dell’attuale vicesindaco PALAZZOTTO SALVATORE. Il direttore dei lavori dell’architettonico è il geometra IMPASTATO GIOVANNI, il quale era anche l’assessore ai Lavori Pubblici in carica e in data 27/03/09 era presente in Giunta e votava favorevolmente alla richiesta di monetizzazione dell’area in sostituzione di porzione di terreno pari a mq. 192 presentata dalla “SORELLE POMIERO S.n.c. la questione è di particolare complessità perché. Oltre ai profili oscuri relativi ai presupposti per il rilascio della concessione – ricadente su una zona in cui non si costruiva da decenni, forse necessitante di un piano di lottizzazione -, emerge il ruolo di assoluta centralità il geometra Impastato: egli è al tempo stesso assessore ai LL.PP. della giunta Portobello, professionista di fiducia della famiglia Pomiero, (che vota persino in giunta un “suo” progetto) e zio dell’attuale assessore CUTINO MARCELLO. E a completamento del quadro il 6/7/09 – a risultato elettorale raggiunto – il sindaco Portobello con propria determina (n. 20) conferisce un incarico di consulenza allo stesso geometra Impastato, esperto del sindaco nelle materie tecniche nel settore della vivibilità urbana – arredo urbano – piani strategici territoriali per mesi 3. Alla scadenza dell’incarico il sindaco procede al rinnovo dello stesso con determina n. 36 del 30/09/09, ma questo provvedimento non viene mai pubblicato, né all’albo pretorio né sul portale istituzionale del Comune, per poi comparire il 29/11/09 (dopo 60 giorni), a seguito di interrogazione da noi presentata il 27/11/09.
Ulteriori provvedimenti amministrativi, disposti dall’Amministrazione Portobello nell’immediata vigilia delle elezioni del 6 e 7 giugno e nei giorni successici al voto, contribuiscono a sostenere le tesi circa l’alterazione della fisiologica dialettica democratica e della serenità della campagna elettorale operata dal gruppo Progetto Isola:
a) Il 28/05/09 con determinazione n. 25 del direttore generale, è stato affidato ala Maggioli Service s.p.a. il servizio di gestione integrata delle aree di sosta a pagamento, in seguito a procedura di gara curata dal Comandante del Corpo di P.M. Dall’1 al 5 giugno 2009, nei locali del Comune di Isola delle Femmine, si sono svolti dei colloqui con finalità occupazionale tra esponenti della Maggioli s.p.a. e cittadini appositamente contattati dal sindaco Portobello, i quali risulteranno poi assunti dalla società vincitrice della gara. Alla nostra espressa richiesta di chiarimenti in merito rivolta al sindaco con interrogazione del 6/07/09, lo stesso rispondeva che nessun criterio era stato adottato circa le assunzioni degli ausiliari della sosta, i quali pertanto sono stati assunti in seguito a semplice segnalazione. Lo stesso 4 giugno 2009 con determinazione n. 13, il sindaco Portobello ha inoltre inquadrato il Comandante di P.M. CROCE ANTONIO nella categoria giuridica D3 senza alcuna procedura selettiva e comunque a seguito di una richiesta dello stesso Croce datata addirittura 5 giugno 2008.
b) A Isola delle Femmine è presente da anni un’associazione di “Volontari di Protezione Civile e VV. del Fuoco in congedo” che ha svolto in passato un’encomiabile attività sul territorio e nell’aprile di quest’anno ha fornito il proprio supporto alle popolazioni terremotate dell’Abruzzo, ragione per cui il sindaco Portobello ha ritenuto doveroso tributare ai volontari un pubblico riconoscimento di merito. Ciò nonostante, con delibera n. 62 del 23/07/09 la Giunta Municipale ha approvato una convenzione con l’associazione di volontariato di P.C. denominata “Organizzazione Europea VV. del Fuoco” con sede a Palermo, via San Lorenzo, a cui risultavano sorprendentemente iscritti diversi cittadini isolani. La fattispecie pare dubbia per una pluralità di ragioni, non ultima perché vede coinvolti soggetti che assumeranno un ruolo ben specifico nel prosieguo della vicenda. Innanzitutto il distaccamento di Isola delle Femmine non risulta inserito nel registro regionale della P.C. al momento della stipula della convenzione; la proposta di convenzione richiamata nella delibera di Giunta è in realtà arrivata da un diverso ente con sede in Monreale e non è stata data alcuna risposta alla nostra richiesta di ritiro in autotutela dell’atto, depositata il 4/08/09. Infine si è provveduto con determina del Comandante Croce, alla liquidazione di 7.000,00 euro circa – pur in presenza di esplicito divieto di rimborsi forfettari da parte della Presidenza della Regione – per le spese sostenute dall’associazione, senza analitici riscontri. Alcuni tra i volontari di P.C. facenti parte dell’”Organizzazione Europea VV. del Fuoco” sono da mesi stabilmente presenti all’ingresso degli uffici del Comune di Isola delle Femmine e in questa sorta di prolungato sit-in pare abbiano invocato il rispetto delle promesse elettorali di natura occupazionale rivolte loro dal gruppo Progetto Isola. La fattispecie è ancora più articolata, giacché questi stessi cittadini hanno rappresentato il nucleo operativo della campagna elettorale della lista Portobello – tra questi i signori SORGE TOMMASO, ZERBO GIUSEPPE, LICCARDO ANIELLO -, hanno svolto anche attività di volontariato quali operatori ecologici presso via dei Villini, via Vespucci e via della Torre sotto la direzione dell’assessore Cutino e del geometra Impastato e alcuni sono stati persino rappresentanti di lista alle elezioni del 6 e 7 giugno 2009. Abbiamo presentato il 22/10/09 interrogazione al Sindaco in merito, in specie con riferimento alla voce circa una denuncia presentata dal Portobello nei confronti dei “volontari manifestanti”, ma in spregio al regolamento consiliare non è ancora a noi pervenuta alcuna risposta.
c) Il 3 giugno 2009 è stato sottoscritto un protocollo d’intesa per la gestione operativa del servizio idrico integrato tra l’A.P.S. – Acque Potabili Siciliane – s.p.a. ed il Comune di Isola delle Femmine. Immediatamente dopo le Amministrative del 6 e 7 giugno sono stati assunti presso la stessa A.P.S. due cittadini di Isola delle Femmine: - FAVALORO GIUSEPPE che è stato capogruppo consiliare della lista Portobello fino a giugno 2009 e ha preparato persino i fac-simile elettorali e, a poche ore dal voto, ha accettato di non candidarsi pur sostenendo attivamente la lista Progetto Isola. – ROMEO ANTONINO nipote dell’assessore AIELLO PAOLO e rappresentante della lista Progetto Isola alle elezioni amministrative (V sezione).
d) Il 22/06/09 con determinazione del sindaco n. 16 il Portobello ha proceduto alla nomina della Commissione Edilizia Comunale, la quale è risultata composta da:
-Geometra DIONISI SANTO, fratello del vicepresidente del Consiglio Comunale Dionisi Vincenzo;
-Ingegnere RISO PIETRO, fratello dell’assessore RISO NAPOLEONE;
-Signor DI MAGGIO COSTANTINO, socio in affari dell’assessore AIELLO PAOLO;
-Signor GIUCASTRO GIUSEPPE, padre del presidente del Consiglio Comunale GIUCASTRO GIUSEPPE;
-Signor GRAZIANO GIUSEPPE, padre del funzionario dell’UTC Graziano Maurizio.
e) Il 3/07/09 con determinazione del sindaco n 19, è stata nominata quale rappresentante del Comune di Isola delle Femmine in seno al Consiglio Generale del Consorzio ASI, CARDINALE LAURA LINDA, sorella del consigliere comunale CARDINALE ENRICO residente peraltro in Campania.
Come è possibile arguire dalla prima parte della nostra relazione, risulta complesso affermare che la formazione della lista dei candidati del gruppo Progetto Isola per le Amministrative 2009 sia stata il frutto di una disinteressata convergenza su un preciso programma politico e il moltiplicarsi delle coincidenze e delle casualità pare condurre a valutazioni circa un disegno di mercificazione del consenso, operato tramite una serie di atti amministrativi incredibilmente prossimi al voto e immediatamente successivi allo stesso.
Di quanto sopra esposto abbiamo avuto personale contezza e sussiste inoltre una considerevole mole di documenti a sostegno della veridicità degli assunti.
Il risultato elettorale del 6 e 7 giugno appare poi ancora più dubbio in considerazione di tutta una serie di episodi che aprono scenari foschi. Durante la campagna elettorale si sono infatti verificate vicende che pensiamo opportuno riferire, almeno per quel che attiene agli elementi che rientrano nel nostro patrimonio cognitivo.
Nel corso dei comizi della lista “Insieme” che sosteneva il candidato sindaco RUBINO ANTONINO, si è improvvisamente verificato un assembramento di persone attorno a POMIERO MARIA GRAZIA, la cugina dell’attuale vicesindaco PALAZZOTTO SALVATORE e destinataria della concessione edilizia sopra citata.
Nell’occasione, la stessa sembra abbia dichiarato, alla presenza fra gli altri del fratello dello stesso RUBINO GIUSEPPE, che era disposta a vendere una delle sue ville pur di disporre dei fondi necessari per impedire il successo delle liste avversarie da quella di Portobello.
I volantini, comparsi per le strade del paese, incentrati sul controverso sostegno della famiglia POMIERO al candidato PALAZZOTTO e al sindaco PORTOBELLO; le centinaia di schede su cui sembra sia stata vergata la dicitura “Pomiero sindaco” nella consultazione referendaria del 21 giugno 2009; il risultato assolutamente sorprendente – 250 consensi circa – del PALAZZOTTO, del tutto nuovo alla politica, sono tutti ulteriori fattori di sospetto e tensione che rafforzano i nostri dubbi e in ultima analisi il nostro sdegno.
Questo è quanto noi conosciamo in ordine alla vicenda della mercificazione del consenso durante le elezioni amministrative svoltesi a Isola delle Femmine il 6 e 7 giugno 2009. Qualora dovessimo disporre di informazioni ulteriori, faremo il possibile per fornirle celermente alle autorità competenti.
Isola delle Femmine 1 Dicembre 2009


LICENZA EDILIZIA N 13 14 MAGGIO 2009 SORELLE POMIERO s.n.c. di Pomiero Maria Grazia Progettista geom Giovanni Impastato ASSESSORE LL.PP.















AIELLO,Bruno Maria,COSTANZO,CUTINO,DIONISI,IMPASTATO,Lucido Antonella,Mercificazione del voto, PALazzotto,POMIERO, POTERI FORTI;MAFIA,Riso Rosaria,SORELLE POMIERO, VASSALLO, VOTO DI SCAMBIO,

Nessun commento: